Eni ed Enel, le due compagnie italiane che vedono la Fondazione Culturale Responsabilità Etica impegnata in attività di azionariato critico, sono ancora una volta sotto la luce dei riflettori. Il 30 giugno, Enel è stata accusata da Greenpeace di rifornirsi di carbone da compagnie, secondo quanto si dice, coinvolte in gravi violazioni dei diritti umani in Colombia. Il 4 Luglio, invece, Eni ha confermato di avere ricevuto la comunicazione che il pubblico ministero di Milano ha aperto un'inchiesta per un presunto caso di corruzione internazionale nel corso dell'acquisizione del giacimento petrolifero, il blocco OPL 245 in Nigeria. In merito a questi due fatti le compagnie hanno fatto delle dichiarazioni: Enel ha dichiarato che è pronta a chiudere i contratti se le presunte violazioni saranno confermate. Mentre Eni si è limitata ad un comunicato inviato via email, sottolineando “l'assoluta correttezza del proprio operato nella transazione in questione”. Noi continueremo a monitorare entrambi i casi, inviando specifiche richieste ad Eni ed Enel e chiedendo un incontro con entrambe dopo l'estate. 

Leggi tutto...

Al di là della soddisfazione, la decisione del governo cileno conferma la validità delle richieste portate avanti dalla campagna "Patagonia sin represas" - Patagonia senza dighe. Una campagna che dal Cile è arrivata anche in Italia dove Enel, con l'acquisizione di Endesa, si è trovata titolare del progetto Hidroaysen che prevedeva la realizzazione di cinque grandi dighe sui fiumi Pascua e Baker, nella Patagonia cilena. Da tempo moltissime organizzazioni ne denunciavano gli enormi rischi ambientali e sociali. Nei giorni scorsi il governo cileno ha deciso di revocare la licenza ambientale, mettendo con ogni probabilità la parola fine al controverso progetto.

Leggi tutto...

La Fondazione promuove

La Fondazione partecipa a

Contatti

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fax +39 055 2691148

SEDE LEGALE

Padova
Via N. Sauro 15, 35139

SEDI OPERATIVE

Firenze (direzione, attività culturali)
Via dei Calzaiuoli 7, 50124
T. +39 055 2381064

Seguici su questi social media o con l'RSS

 

 
Sei qui: Attività